Viaggio nell’Isola di San Servolo a Venezia

san servolo

No Comments

Venezia è un’isola, ma tutta la laguna che la circonda è costellata di altre bellissime perle. Alcune di queste isole, cosiddette minori, offrendo veramente degli avamposti di pace, relax e cultura. Negli ultimi anni infatti, molte sono state recuperate nelle architetture e nelle funzionalità. Abbiamo già visto un trittico di imperdibili isole veneziane, ma proprio a pochi minuti sa Piazza San Marco ce n’è un’altra di meravigliosa: San Servolo.

La storia di San Servolo

L’isola ha una storia lunga e interessante. Per secoli fu sede monastica, prima di essere poi convertita a ospedale psichiatrico in tempi più recenti (fino al 1978). Le funzioni ospedaliere espletate sull’isola da monaci e suore di vari ordini trovavano sostegno nella calma rigogliosa di questo importante presidio verde non lontano da San Marco.

Oggi l’intera isola vive un nuovo splendore grazie al recente restauro che ha permesso di recuperare gli edifici e farne un centro avanzato per la ricerca, la congressistica, l’arte e gli eventi della città.

Perché visitare San Servolo

Ci sono molti motivi validi per visitare quesa bella isola. Durante la stagione delle grandi mostre d’arte, spesso San Servolo ospita degli interessanti eventi collaterali. Sull’isola poi si svolgono spesso eventi musicali, festival e rassegne che approfittando degli spazi e dell’isolamento di quei luoghi. Per chi cerca eventi più mondani, non mancano durante l’estate party e feste, non solo in corrispondenza della Mostra del Cinema, a settembre.

Tuttavia, la ragione migliore per visitare San Servolo è quella di scoprire una vista alternativa di Venezia, fuggendo magari dalla massa dei turisti che affolla la città nei periodi più concitati.

Staccate tutto, prendete il vaporetto e concedetevi una passeggiata nel parco o un tramonto incomparabile da San Servolo.

Come arrivare

San Servolo è facile da raggiungere con i mezzi pubblici. Il motoscafo dell’ACTV parte ogni 40 minuti da San Zaccaria e in dieci vi porta sull’isola. Alcune corse poi proseguono per la meravigliosa Isola di San Lazzaro degli Armeni (altre proseguono ancora fino al Casinò del Lido di Venezia, ma solo durante il Festival del Cinema). Se preferite, potete raggiungere l’isola comodamente in taxi da qualsiasi punto della città.

Foto di copertina courtesy San Servolo Servizi Metropolitani di Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.