Venezia: un ponte di barche verso San Michele

No Comments

Un nuovo ponte si aggiunge – solo per un breve periodo – agli oltre 400 che collegano gli isolotti che compongono Venezia. È il ponte votivo che, in onore delle celebrazioni per i Defunti (il 2 novembre), collega le Fondamente Nuove all’isola di San Michele.

Un ponte di barche, mobile, fluttuante, che si adegua alle maree e permette di raggiungere a piedi il cimitero veneziano, per tutto il resto dell’anno visitabile esclusivamente prendendo il motoscafo. L’apertura del percorso al pubblico avverrà esclusivamente per dieci giorni, tra giovedì 31 ottobre e domenica 10 novembre, dopo i lavori di costruzione durati tutto il mese di ottobre.

Il ponte galleggiante misura circa 407 metri di lunghezza e 15,5 metri di larghezza, con elementi modulari come quelli già utilizzati in occasione del ponte votivo del Redentore, della Festa della Salute e quello della VeniceMarathon. Questo ponte avrà un varco alto 3,5 metri e largo 10, che permetterà il passaggio delle imbarcazioni. Non un ponte “classico”, di quelli che siamo abituati a percorrere in laguna, ma un ponte allo stesso modo integrato nella storia della città, nella sua essenza.

È un’occasione unica per scoprire un’antica tradizione veneziana nel tempo dimenticata e ora nuovamente a disposizione di tutti gli amanti di Venezia. San Michele ospita il meraviglioso cimitero cittadino, dove riposano figure illustri e veneziani; un luogo di pace e serenità. Per questo, nel caso decideste di visitarlo, anche con il ponte votivo temporaneo, è indispensabile approcciarsi alla scoperta dell’isola con estremo rispetto e silenzio.

PRENOTA SUBITO IL TUO APPARTAMENTO A VENEZIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *