Scopri Venezia con gli occhi di un veneziano

No Comments

Lo dicono in molti. Provare a mescolarsi con gli “indigeni”, capire le tradizioni e le usanze di chi quella città la vive è uno degli approcci più appaganti per una vacanza. Anche Venezia non fa eccezione. Nonostante la sproporzione tra residenti e visitatori – o forse proprio per questo – scoprire questa piccola e meravigliosa isola con gli occhi di un veneziano può rappresentare un valore aggiunto al vostro viaggio. 

Se avete già letto il nostro blog, sapete già cose ci piace consigliare: uscite dal gruppo, scombinate i programmi, cambiate itinerari e godetevi una Venezia diversa, su misura per voi. Ecco qualche “comandamento” per vedere questa città con occhi diversi.

 

Va a piedi

La tentazione di usare i mezzi pubblici come in qualsiasi altra città è forte, lo sappiamo. Ma Venezia è molto piccola e facilmente attraversabile a piedi (salvo se dovete trasportare valigie pesanti). Durante l’alta stagione, i mezzi sono sempre molto affollati e rischiate di cominciare la giornata con il piede sbagliato.

 

Scegli percorsi alternativi

Nemmeno andare a piedi può risultare così facile. Come in tutte le città, anche Venezia ha le sue strade (calli) principali e i suoi snodi più trafficati (di pedoni, almeno). Meglio allora preferire via alternative, callette più strette ma meno battute. Anche se allungherete di qualche minuto, la soddisfazione di aver trovato un percorso tutto vostro ripagherà la fatica. Per non perdersi sarà sufficiente mantenere la direzione, credeteci.

 

Il bàcaro? Non solo prima di cena

A Venezia il bàcaro non è solo un semplice bar dove prendere l’aperitivo prima di cena. Non scartate infatti l’idea di scomporre la pausa pranzo in più momenti e approfittare dei bàcari come punti di ristoro nelle lunghe camminate per Venezia. Un cicchetto qui, una polpetta lì, un bicchiere di vino o qualche prodotto tipico: soddisfazione garantita e risparmio assicurato. Provateci.

 

Vivi le ore migliori

Se soggiornate in uno dei nostri appartamenti avrete tutta la libertà di scegliere i momenti migliori per visitare Venezia. Anche se svegliarsi presto in vacanza non è così facile, l’alba resta sempre un momento magico per la città. Mentre gli abitanti si svegliano, le calli sono ancora deserte, il sole si affaccia su palazzi e campi e tutta l’isola sembra semplicemente un monumento alla bellezza. Potreste poi fare una pausa durante le ore più calde  – e trafficare – e godervi una romantica passeggiata al tramonto fino a tarda sera. Venezia non è solo bellissima, ma anche una città sicura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.