Scopri il Lido di Venezia in bicicletta

lido bicicletta

No Comments

Cosa vedere a Venezia? E’ una domanda che anche gli abitanti della città non smettono mai di porsi. C’è sempre qualche tesoro nascosto da scoprire, ma non solo. Venezia comprende un arcipelago di isole a volte sottovalutate, anche quando sono piuttosto grandi. E’ così per il Lido di Venezia, la sottile striscia di terra e sabbia che separa la laguna dal mare.

 

L’isola è celebre per le sue spiagge, per la Mostra del Cinema e per i Grandi Alberghi che nei primi del Novecento ospitavano la crème de la crème del turismo internazionale.

 

Ma anche oggi il Lido può riservare più di qualche bella sorpresa, specialmente in una calda giornata di sole. Raggiungibile facilmente con diverse linee dei mezzi pubblici (è il capolinea dell’1 e 2), il Lido è la meta ideale per chi ama il mare, ma anche per chi vuole scoprire la laguna veneziana su due ruote. Appena scesi da vaporetto infatti, è possibile servirsi di diversi noleggio biciclette che, con pochi euro, vi permetteranno di spostarvi per tutta l’isola con i vostri tempi e secondo i vostri interessi.

 

L’isola è celebre per le sue spiagge, per la Mostra del Cinema e per i Grandi Alberghi

 

I percorsi sono alla portata di tutti e consentono di spingersi – ai più volenterosi – fino alla splendida e caratteristica isola di Pellestrina (bisogna però mettere in conto un trasporto in Ferry Boat). Perdersi sarà impossibile, se non negli splendidi panorami che il vostro giro in bicicletta potrà offrirvi. Partendo da Piazzale Santa Maria Elisabetta, superato il Gran Viale, basterà svoltare a destra e costeggiare il mare per il primo tratto.

 

Passando davanti allo storico palazzo della Mostra del Cinema di Venezia (il più antico festival cinematografico al mondo) si potrà raggiungere velocemente il primo tratto dei Murazzi: l’imponente diga in pietra d’Istria costruita dalla Repubblica di Venezia per difendere gli argini del litorale dall’erosione.

 

Lido è la meta ideale per chi ama il mare, ma anche per chi vuole scoprire la laguna veneziana su due ruote

 

Dopo aver percorso questo spettacolare tratto, sarà possibile attraversare l’isola fino a raggiungere la panoramica strada che costeggia invece la laguna con i suoi colori cangianti e le piccole isole che la punteggiano fino a raggiungere gli Alberoni. Da qui si può scegliere se proseguire in direzione Pellestrina o tornare indietro sullo stesso percorso, ma con la calda luce del tramonto a illuminare i riflessi delle placide acque di Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.