Relax e pace all’Isola della Certosa a Venezia

certosa

No Comments

Venezia è molto più di quello per cui è solitamente conosciuta. È un arcipelago meraviglioso ricco di isole tutte da scoprire. Da quelle più conosciute come Murano, Burano e Torcello a quelle vicine ma spesso trascurate come San Giorgio e Giudecca.

Ci sono poi moltissime isole minori che – al di là di quelle occupate da grandi e invadenti hotel – possono regalare incredibili soddisfazioni a chi sceglie di visitare Venezia con uno spirito diverso, ascoltando la vocazione slow della città.

Vi abbiamo già parlato di San Servolo e San Lazzaro degli Armeni, due meravigliose e imperdibili Isole della Laguna. Se amate invece la pace e gli spazi aperti, non potete perdere l’opportunità di visitare l’isola della Certosa.

Dov’è

Questa bella isola si trova proprio dietro la “coda” della città, vicinissima a Sant’Elena e San Pietro di Castello. Allo stesso tempo, la Certosa è separata da un canale sia dall’isola delle Vignole che da quella di Sant’Andrea. Affacciandosi sul lato Est si scorge poi, non molto lontano, il litorale di San Nicolò del Lido, poco prima della bocca di porto che permette l’accesso al Mar Adriatico.

La storia

L’isola ha una storia millenaria. Come molte altre della laguna, la Certosa è stata abitata da un insediamento di frati – certosini appunto – prima di essere riconvertita a diversi usi, ultimo dei quali quello di deposito di munizioni e polveriera durante le guerre del Novecento.

Perché visitarla

Oggi la Certosa è un’isola viva e verde. Ospita una darsena per le imbarcazioni da diporto, un piccolo hotel e un ristorante, ma soprattutto è un bellissimo e molto curato parco urbano. In parte ancora selvaggia, l’isola è perfetta per trovare pace e tranquillità a pochi metri da Venezia. Imperdibile anche la vista sulla laguna da angolazioni insolite.

Come raggiungerla

Arrivare alla Certosa è semplice con i mezzi pubblici. Che si arrivi da Sant’Elena o dalle Fondamente Nuove, le circolari (4.1 e 4.2) possono effettuare una fermata sull’isola (bisogna però chiederlo esplicitamente al marinaio. Esiste anche un servizio di traghetto gratuito su chiamata dal Pontile di Sant’Elena allo stadio (tutte le info qui).

Foto copyright My Venice Apartment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.