Perché visitare Venezia di notte

No Comments

Se volete vivere un’esperienza completa a Venezia, non potete fare a meno di programmare una visita notturna della città. Non di sera, non al tramonto (sì, ovviamente anche in questi momenti), ma di notte. La città alla luce della Luna cambia radicalmente volto e da trafficata isola ricca di energie e movimento diventa palcoscenico silenzioso di un’atmosfera senza tempo. 

Durante le ore notturne infatti (dopo le 23), il flusso di turisti “di giornata” si è quasi completamente esaurito riconsegnando la città ai suoi abitanti e a chi quest’isola meravigliosa vuole scoprirla veramente. Lo sappiamo, dopo un’intensa giornata passata camminando da una parte all’altra della città, tra una chiesa e un museo, tra un mostra e un palazzo, la voglia di continuare a camminare anche dopo cena non è molta. Ma credeteci, lo sforzo verrà ampiamente ripagato dalle incredibili sensazioni che proverete passeggiando quasi in solitudine per Venezia.

 

Prima di tutto dobbiamo dire che Venezia è una città sicura, anche – e soprattutto – di notte. Fortunatamente, quasi ogni zona dell’isola può essere attraversata ad ogni ora del giorno e della notte senza dover temere alcunché. Motivo in più per godersi una bella passeggiata al chiaro di Luna. Inoltre, l’illuminazione pubblica è capillare e ben distribuita, e non c’è pericolo di rischiare di cadere in acqua a causa della poca luce.

 

Se preferite non camminare (ma noi vi consigliamo di sperimentare entrambe le cose), potreste pensare a un romantico giro in gondola by night (ma con un sovrapprezzo rispetto alla tariffa diurna) oppure a un’affascinate risalita del Canal Grande in vaporetto (magari dopo l’una di notte, quando i mezzi iniziano a svuotarsi veramente). Non ve ne pentirete.

 

Durante la settimana sono molte le zone di Venezia a essere praticamente deserte di notte. Dopo la chiusura dei ristoranti, tra calli, campi e callette rimarrete solo voi e la vostra voglia di capire questa bellissima città. Se invece volete vedere le piccola movida veneziana, potete frequentare nel weekend le zone di Santa Margherita, dell’Erbaria e di Fondamenta degli Ormesini, a Cannaregio.

 

Ma per una passeggiata romantica, alla scoperta della Venezia autentica, silenziosa e senza tempo, una bella passeggiata persino dietro la meravigliosa e frequentatissima zona di San Marco vi lascerà senza fiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *