I più bei campi nascosti di Venezia

campo madonna dell'orto

No Comments

Campi e campielli costellano Venezia. Nella tradizione medievale questo termine era diffuso in tutta Italia. Ora, per lo più, in giro per la penisola ne troviamo solo alcuni esempi (Campo De’ Fiori), sostituiti ovunque dalle “piazze”. A Venezia, ancora una volta città pronta a differenziarsi dagli altri, di Piazza ce n’è una sola – Piazza San Marco – e di campi ne rimangono a decine.

 

Mentre passeggiamo, come radure inaspettate i campi si aprono alla vista rivelando una colorata cornice di case e palazzi. Di certo possiamo aspettarci una chiesa e un pozzo, a testimoniare l’importanza sociale che un tempo – ma anche oggi – i campi ricoprivano. Di campi celebri, grandi e bellissimi, ce ne sono tanti, basti pensare a Campo San Polo, Campo Santa Margherita o Campo San Giacomo. Ma nascosti tra calli e canali, magari fuori dagli itinerari turistici tradizionali, si possono scoprire delle perle inaspettate. D’altra parte, siamo a Venezia.

 

Campo Madonna de l’Orto

Atipico, ma spettacolare. E’ uno dei pochi rimasti ad avere ancora la pavimentazione in cotto, con i mattoni posti a spina di pesce. A dominare il campo, la meravigliosa Chiesa della Madonna de l’Orto (1483) e la Scuola di San Cristoforo dei Mercanti. Lo splendido Rio della Madonna che attraversa Cannaregio completa il panorama.

 

San Zan Degolà

Ovvero San Giovanni Decollato. Meraviglioso scorcio veneziano nel sestiere di Santa Croce, questo campo è intimo e tranquillo. L’atmosfera è impagabile: l’antichissima chiesa in stile romanico (XI – XII secolo) si affaccia evidente e discreta allo stesso tempo sulla centrale vera da pozzo, mentre il dolce canale che completa il perimetro del campo viene solcato dalle tradizionali Gondole.

 

San Trovaso

Nome conosciutissimo per la presenza del celeberrimo squero (dove si costruiscono le Gondole) che alle volte oscura la bellezza dell’adiacente campo. La pavimentazione è sopraelevata rispetto al piano delle fondamenta che lo delimitano: un palco naturale (infatti in passato è stato usato come scenografia per spettacoli della Biennele Teatro).

 

San Zaccaria

Spesso viene dimenticato vista la vicinanza con Piazza San Marco e le innumerevoli attrazioni che la circondano. Ma la splendida Chiesa di San Zaccaria (il primo edificio fu costruito addirittura nel IX secolo) e la tranquillità che lo caratterizza nonostante la zona centrale, lo rendono sicuramente un campo da non perdere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.