Festa della Sènsa e Palio delle Repubbliche Marinare a Venezia

No Comments

Da più di mille anni Venezia celebra la Festa de la Sènsa (l’Ascensione in veneziano), una rievocazione storica tra le più antiche, che rivive il profondo legame della città con il Mare e con la pratica della Voga alla Veneta. Nel giorno della Sensa, domenica 2 giugno, si celebra lo Sposalizio del mare, a ricordo della conquista della Dalmazia da parte delle navi veneziane capeggiate dal doge Pietro Orseolo II nel 999. Ogni anno il Doge, sul naviglio di rappresentanza, il Bucintoro, benediva il mare gettando in acqua un anello d’oro.

La Festa de la Sènsa quest’anno sarà ancora più speciale perché negli stessi giorni si svolge anche la 64 edizione della Regata delle Antiche Repubbliche Marinare, istituita nel 1955 con lo scopo di rievocare le imprese e la rivalità delle più note Repubbliche marinare italiane ossia Amalfi, Genova, Pisa e Venezia. La regata consiste in una gara su un percorso di due chilometri tra imbarcazioni nella quale si sfidano quattro equipaggi remieri in rappresentanza di ciascuna delle repubbliche. Il programma prevede tre giorni di celebrazioni, che culmineranno, sabato 1 giugno, con la cerimonia del Gemellaggio Adriatico della Festa della Sensa con le città delle Repubbliche Marinare e la Regata dei Galeoni e domenica 2 giugno con il corteo acqueo della Sensa e la cerimonia dello Sposalizio di Venezia con il mare.

Domenica, se siete in Piazza San Marco, non perdetevi uno spettacolo unico. Guardate verso la Torre dell’Orologio: solo due volte l’anno, nel giorno della Sensa e per l’Epifania, a partire da mezzogiorno escono dalla loggia allo scoccare di ogni ora le figure in legno di un Angelo con la tromba seguito dai tre Re Magi sfilando davanti alla statua della Madonna.

Una curiosità: proprio in occasione della Festa della Sensa, il 16 maggio 1792, venne inaugurato il Teatro La Fenice. Nel corso dell’Ottocento sono state rappresentate in questo teatro le prime assolute di opere di grandi geni musicali come Gioachino Rossini, Vincenzo Bellini, Gaetano Donizetti e Giuseppe Verdi. Una visita al Teatro è sicuramente una tappa imperdibile per rendere unico il vostro soggiorno veneziano.

Testo tratto da Detourism – Foto VELA s.p.a.

PRENOTA SUBITO IL TUO APPARTAMENTO A VENEZIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.