Alla ricerca di animali esotici e artistici a Venezia

No Comments

Ci sono animali e animali, anche a Venezia. Dei piccoli, grandi esemplari di pesci, mammiferi e volatili che popolano l’isola e la sua laguna ve ne abbiamo già parlato in questo articolo. Ci sono però – e sarà un bel gioco e una sfida trovarli – molti altri animali, esotici per natura, che fanno capolino nelle zone più impensabili della città.

Tranquilli, non c’è uno zoo né un bioparco su quest’isola millenaria, nonostante spesso, in passato, per sollazzare le giornate dei nobili veneziani, molti animali esotici siano passati di qui. Come sempre però ad aggiungere bellezza alle meraviglie storiche ed architettoniche di Venezia ci pensa l’arte, in tutte le sue forme. Dalle sculture che rendono immortali i simboli della Serenissima all’attualità delle installazioni contemporanee, giungla, savana e deserti irrompono pacificamente tra calli e campielli della città. Non resta che andare a caccia (muniti solo di spirito d’osservazione e inclinazione allo stupore) di questa inaspettata e pacifica fauna aggiunta a Venezia.

Il Rinoceronte

Domina il Bacino di San Marco e non passa di certo inosservata l’opera “King Kong Rhino” di Li-Jen Shih arrivato in laguna per la Biennale Architettura 2018. Il grande rinoceronte “eroe sopravvissuto” è una scultura in acciaio dalle enormi dimensioni (8 metri di altezza e 4 metri di larghezza) esposta ai Giardini della Marinaressa. Un grande gigante gentile dall’alto valore simbolico e grande bellezza.

Il Leone

Parlare di Leoni a Venezia è fin troppo facile: simbolo della Serenissima, questo regale felino lo si può trovare in mille forme e dimensioni sull’isola. Una delle raffigurazioni più celebri e iconiche è di sicuro quella sulla colonna di Piazza San Marco (l’altra colonna è riservata a San Todaro) che rappresenta San Marco Evangelista nella tradizionale forma di Leone.

Il Cammello

Se lo si osserva dalla fondamenta Gasparo Contarini, Palazzo Mastelli, detto comunemente dai veneziani  “la caxa del camélo”  (la casa del cammello), a una prima occhiata non sembra diverso da altri palazzi veneziani. Ma il bassorilievo sulla facciata nasconde segreti e leggende (qui puoi approfondire la storia).

PRENOTA SUBITO IL TUO APPARTAMENTO A VENEZIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.