Acqua: pulita e gratis per tutti a Venezia

No Comments

L’estate a Venezia può essere calda e umida. Meglio quindi rimanere idratati durante una giornata alla scoperta delle meraviglie di quest’isola millenaria. Ma è veramente necessario fermasi più volte in un bar o in un supermercato per comprare una bottiglietta d’acqua in plastica? Assolutamente no.

Il principio vale tutto l’anno e i veneziani lo sanno bene: l’acqua che esce dai rubinetti dell’acquedotto della città è buona, pulita e controllatissima. Per molti abitanti dell’isola infatti, l’acqua in bottiglia è solo un lontano ricordo (e un peso in meno da trasportare per calli, ponti e scale).  Soprattutto però, meno bottiglie significano meno rifiuti, meno utilizzo di plastiche e meno inquinamento legato al trasporto e allo smaltimento. Una questione importantissima per Venezia, come per il resto del mondo.

Lo chiarisce benissimo il sito www.venicetapwater.com dove sono elencati 5 ottimi motivi per usare l’acqua del sistema idrico veneziano. L’acqua pubblica che sgorga da rubinetti e fontane (in questo post potete trovare una mappa delle fontane attive), una fonte perfetta per riempire le nostre borracce durante le camminate per Venezia di acqua fresca e pulita, è sicura, buona, gratis, sostenibile e plastic free. Tutte ottime ragioni per smettere di consumare quella in bottiglia, anche se siamo a Venezia in vacanza.

Ne abbiamo già parlato in diverse occasioni sul nostro blog, perché con poche attenzioni possiamo contribuire a rendere un luogo magnifico come Venezia ancora più bello e sostenibile e, perché no, diffondere ovunque la stessa sensibilità.

PRENOTA SUBITO IL TUO APPARTAMENTO A VENEZIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *