5 attrazioni insolite da visitare a Venezia

No Comments

Quante cose ci sono da vedere a Venezia? Tante, tantissime. Eppure, alla fine, spesso si corre il rischio di concentrarsi sempre sulle stesse. Non ci sono dubbi, se è la prima volta che visitate Venezia nessuno può biasimarvi se la prima cosa che volete vedere è Piazza San Marco. Ma col tempo, magari se tornate a Venezia dopo aver già assaporato le attrazioni più note, ci sono piccoli-grandi gioielli che meritano di essere vissuti allo stesso modo di quelli più celebri. Vediamone qualcuno.

Scala Contarini del Bovolo

Per la fortuna di tutti, ha riaperto da poco dopo un lungo restauro. Sì, è una scala, ma una scala a chiocciola dall’alto valore storico e artistico. Fonde diversi stili, dal gotico al rinascimentale e ha una funzione prevalentemente estetica. Il nome “bovolo” in veneziano indica proprio il “guscio di lumaca”.

Biblioteca Marciana 

Una biblioteca? Già, ma non una qualunque. Se le incredibili Sale Monumentali (accessibili dall’adiacente Museo Correr) sono di una bellezza mozzafiato, con i loro fregi e ornamenti, ma piuttosto note, la vera e propria biblioteca è un piccolo gioiello nascosto. Nel mezzo di Piazza San Marco, infatti, si può accedere al più grande deposito culturale della storia veneziana, circondati da architetture incredibili e dalla gloria dei secoli della Serenissima.

Palazzo Fortuny

E’ un palazzo tanto strano quanto affascinante. Ospita l’omonimo museo e moltissime mostre sempre aggiornate durante tutto l’anno. L’accesso non è magnificente come quello di molti altri palazzi veneziani, e la posizione è un po’ nascosta, ma sia all’esterno che all’interno troverete da subito tutto il fascino del mistero veneziano.

Giardino della Marinaressa

E’ uno splendido giardino pubblico proprio nel mezzo di Riva dei Sette Martiri. Appena riaperto alla cittadinanza, offre un’oasi di relax incomparabile con una vista mozzafiato sul Bacino di San Marco. Alberi, prato all’inglese e una sensazione di benessere vi accompagneranno per tutta la vostra sosta.

San Francesco della Vigna

Nel pieno del sestiere di Castello, questa zona offre diverse attrazioni che ruotano attorno alla meravigliosa chiesa omonima e alla sua splendida facciata palladiana. Ma chiostro del convento limitrofo è altrettanto bello, per non parlare del colonnato che domina il campo adiacente (usato da numerosi registi come ambientazione di film e video musicali).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.